25 APRILE 2020

Il 25 aprile rinasce la libertà!

La scuola Dante Alighieri di Córdoba si unisce ai festeggiamenti previsti per il 25 aprile, la festa della Liberazione, che quest’anno celebra il suo 75° anniversario.

Oggi, come ogni anno, ricordare questa ricorrenza è essenziale per mantenere viva la fiamma della memoria anche, e soprattutto, nelle nuove generazioni. Come diceva Primo Levi, sopravvissuto all’Olocausto, “se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre”. Ricordare è un dovere e la memoria va difesa e diffusa.

Invitiamo dunque le famiglie e gli studenti che lo desiderino ad unirsi alle attività virtuali previste dal Governo italiano nel corso di questo sabato 25 aprile al seguente link https://www.25aprile2020.it/.

Per chi lo volesse, inoltre, abbiamo lanciato l’hashtag #iorestoliberodantecordoba, così da vivere insieme, come comunità scolastica, questo momento così importante.

Durante gli incontri virtuali della prossima settimana, inoltre, i professori dell’area di italiano proporranno ai loro studenti diversi tipi di attività da svolgere, i cui frutti verranno poi selezionati e condivisi con le famiglie.

Vorremmo infine proporvi l’appello che alcuni enti nazionali italiani hanno condiviso con i cittadini; sono parole che ci fanno riflettere sulla storia passata e che ci permettono di guardare il presente con una nuova consapevolezza.

 

“Il 25 aprile rinasce la libertà: è il Natale della nostra democrazia. Ogni anno ci si ritrova per festeggiare la liberazione dal nazifascismo e riflettere sui valori della Carta Costituzionale. Ci si stringe intorno al tricolore per sentirsi una comunità civile e per riaffermare che quelle pagine nefaste della nostra storia non si ripeteranno mai. Quest’anno, nel settantacinquesimo anniversario della Liberazione, abbiamo bisogno più che mai di celebrare la nostra libertà. In un momento in cui siamo costretti all’isolamento per combattere un nemico invisibile, in cui la distanza sociale ci rende un po’ più soli, possiamo e dobbiamo stringerci e sostenerci. Vogliamo riconoscerci gli uni negli altri, tornare a guardare al futuro con speranza e coraggio, e soprattutto ricordarci che una volta passata questa tempesta saremo chiamati a ricostruire un mondo più giusto, più equo, più sostenibile. Mai come in questa occasione ci è chiaro che occorre porre fine a tutte le guerre fratricide per unirci tutti nell’unica lotta contro i tre nemici comuni: il virus, il riscaldamento del pianeta e le disuguaglianze socio-economiche.

Per questo lanciamo una grande convocazione a cittadine e cittadini per ritrovarci insieme a festeggiare il 25 aprile. La nostra piazza sarà virtuale ma ugualmente gremita e animata, il palcoscenico saranno le nostre case piene di calore, i nostri computer e i nostri smartphone faranno il resto. Uniamoci per metterci alle spalle questa crisi e disegnare un domani luminoso e promettente. Chiediamo a tutte e tutti di aderire e di esserci fin da ora, e di coinvolgere più persone possibile. (…)

Sarà un 25 aprile di liberazione, forse il più grande dal dopoguerra. Stringiamoci intorno alle nostre comunità locali per ridare forza alla comunità nazionale e a quella planetaria.”

 

 

Escuela Dante Alighieri - Córdoba Argentina © 2014 - Innvatis